Comunicato Stampa

NON  CI  SONO  PIU  LE CONDIZIONI DI PERMANENZA DI NUOVA  PROPOSTA  NEL TAVOLO  DI  COORDINAMENTO PER  ORIENTAMENTO SESSUALE  ED  IDENTITÀ  DI GENERE DEL COMUNE DI ROMA

 


Nuova Proposta, uomini e donne omosessuali cristiani di Roma

 


Il mandato di Nuova Proposta non è propriamente politico, per come viene inteso tale termine nella relazione istituzionale, ma cerca di svelare il messaggio liberatorio del vangelo alle sorelle e ai fratelli cristiani che vedono bloccata la loro vita da interpretazioni del nuovo testamento (ancorate alla tradizione e sempre più lontane da una corretta esegesi dei testi) antitetiche al messaggio di Cristo, soprattutto da parte delle gerarchie vaticane.

Per tutto ciò che riguarda l’equiparazione dei diritti, Nuova Proposta è in linea con le altre associazioni gltq, finanche sulla omo-genitorialità, nel solco degli studi della psicologia contemporanea: non crediamo che atteggiamenti di omofobia interiorizzata (sulla quale lavoriamo col gruppo ogni anno) possano dettare l’agenda politica delle associazioni gltq !

Considerando le persone cui si rivolge, la maggior parte di orientamento cristiano, l’accaduto riguardante – l’ennesimo respingimento di un registro delle unioni civili – diventa, per Nuova Proposta, ancor più grave a seguito dell’ingerenza del Segretario di Stato Vaticano Bertone.

Purtroppo, a nostro avviso, dopo la bocciatura delle delibere in esame, il tavolo di “coordinamento” non può più essere definito tale. L’abbandono del tavolo da parte del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, presente da tempo nel territorio romano e nazionale e nel panorama culturale e politico del movimento gltq italiano, non garantisce l’indipendenza del lavoro del tavolo dalle logiche partitiche che come cristiani rigettiamo.

Questa storia del registro delle unioni civili va avanti da anni (almeno dal patrocinio al World Pride tolto dall’allora sindaco Rutelli – per evidenti incompatibilità col suo futuro incarico di segretario della defunta Margherita) ed è stata da noi percepita come una presa in giro.

Ciò che respingiamo è il pessimo trattamento riservato alle persone gltq, – e a tutti i soggetti che nella società civile sono posti in minorità di diritti, – usati come merce di scambio per giochi di potere dalle gerarchie politiche e religiose.

Per noi che cerchiamo nel vangelo un "manuale di sopravvivenza", valgono le parole dell’evangelista Giovanni: "…il mondo non l’ha conosciuto" – mondo = cosmos come insieme dei soggetti che detengono, aspirano, o si assoggettano, al potere.

 

A malincuore prendiamo questa decisione, riconoscendo l’ottimo lavoro che, attraverso tante tortuosità "politiche", è stato fatto con l’assessore Mariella Gramaglia prima e con l’assessore Cecilia D’Elia poi (in primis il bando per le scuole) che di cuore salutiamo.

 

Roma, li 21 dicembre 2007                                 Il consiglio di Nuova Proposta

 

Nuova Proposta

 

www.nuovaproposta.it

C/o Babele Via dei Banchi Vecchi, 116 00186 Roma

Email:

nuovaproposta@tiscali.it

 

 

2 Commenti

  1. DavideSirignano

    Ho letto questo comunicato del consiglio tante volte e all’interno vi ho trovato tutte le ragioni di questo mondo.

    Tuttavia se da una parte andarsene si configura come una ferma protesta, dall’altra somiglia ad una rinuncia per me.

    Caratterialmente non sono una persona che va via sbattendo le porte, anche se con simbolica forza.

    ed

    Risposta
  2. utente anonimo

    ciao a tutti!

    anche io ho avuto la stessa sensazione di davide riguardo all’uscita dal tavolo. ma penso che si potrà formarne un altro quando le condizioni sembreranno più chiare e oneste.

    per il resto mi sono stampata la mail sfogo di fausto e appena lettala vi posterò un commento…

    Intanto vi ho inviato l’ennesima risposta pubblicata da Avvenire sulla terapia riparativa (…ebbene si sono una abbonata e lettrice abituale…meglio conoscere da vicino “il nemico”!!!? scherzi a parte ci sono anche tante cose interessanti e profonde!)

    a prestissimo.

    davide se riesci metti l’avviso per mercoledì prossimo sull’incontro con suor Luisa’

    ah dimenticavo…complimenti per il testo dell’evento “presente ricordo” è davvero bello e commovente.

    cate

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *