COMUNICATO STAMPA n.7 del 2014 Nuova Proposta, donne e uomini omosessuali cristiani, sulle dichiarazioni del ministro Alfano sul divieto di trascrizione dei matrimoni contratto all’estero da coppie dello stesso sesso.

COMUNICATO STAMPA n.7 del 2014

Nuova Proposta, donne e uomini omosessuali cristiani, sulle dichiarazioni del ministro Alfano sul divieto di trascrizione dei matrimoni contratto all’estero da coppie dello stesso sesso.

Roma, 9 ottobre 2014 – mentre a Roma fervono i lavori del sinodo straordinario sulla famiglia che si sta interrogando per la prima volta su come assicurare una pastorale inclusiva per tutti, mettendo all’ordine del giorno anche il tema delle coppie di fatto, il ministro Alfano, tra le tante priorità che l’agenda del sistema Italia impone, ha invitato, tramite circolare ministeriale, i prefetti ad invalidare le registrazioni dei matrimoni civili celebrati all’estero tra persone dello stesso sesso e trascritti da alcuni Comuni.

I rappresentanti di Nuova Proposta, donne e uomini omosessuali di Roma, invitano a riflettere sul fatto che una società che abbia veramente voglia di essere inclusiva e che abbia a cura il benessere di tutti, dovrebbe,  più che sui divieti, talora sbandierati come minacce, puntare sull’ascolto e sul confronto, per capire le ragioni che portano tante coppie omosessuali ad intraprendere viaggi costosi ed a sobbarcarsi difficoltà burocratiche per vedere riconosciuto, anche dalla società cui appartengono, il loro progetto di vita e di amore.

Riteniamo sia obsoleto l’approccio del divieto, soprattutto se applicato in totale assenza di un confronto ed un percorso di vera comprensione.

Siamo grati al sindaco Marino che, con la sua dichiarazione “L’amore deve vincere su tutto”, e soprattutto in giorni di confronto e  riflessione profonda come questi in cui si svolge il Sinodo, ha riportato spontaneamente e con delicatezza la tematica alla sua vera essenza, al rispetto e alla valorizzazione dell’amore.”

Come diceva Oscar Wilde oltre cento anni fa “le cose vere della vita non si studiano né si imparano, ma si incontrano “.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *